La procedura di redazione dell’APE:

Reperimento dati

  • Caratteristiche tipologiche e costruttive dell’edificio (visura catastale, estremi del proprietario dell’immobile, planimetria)
  • Dati climatici secondo norma UNI 10349
  • Dati Relativi alle modalità di occupazione ed utilizzo dell’edificio (regime di riscaldamento e raffrescamento)
  • Dati e libretti relativi agli impianti termici (generatori di calore, sistema di distribuzione, regolazione etc.)
  • Dati relativi alle eventuali fonti rinnovabili (sistemi solari termici e fotovoltaici, impianti a biomassa, cogenerazione etc.)

Determinazione della prestazione

Individuazione di interventi per il miglioramento della prestazione energetica e classificazione dell’edificio in una classe, dalla più virtuosa energeticamente (classe A che corrisponde a una casa passiva con un consumo < 15 Kwh/mq annuo), alla più dispendiosa (classe G che corrisponde a un consumo > 160 Kwh/mq annuo)

Rilascio dell’attestato di prestazione energetica

Chiusura della pratica con invio di una copia dell’Attestato alla Regione Abruzzo tramite il portale ENEA online.