Confronto tra 2017 e 2018, cosa è cambiato?

Confronto tra 2017 e 2018, cosa è cambiato?

 

Tra il 2017e il 2018 abbiamo installato molti impianti, quasi tutti con moduli fotovoltaici SunPower. Sono sicuramente i moduli più efficienti e performanti sul mercato, ma sono anche quelli che ricevono più evoluzioni, in termini di potenza per quanto riguarda i moduli realizzati

Se prendiamo come riferimento il 2017 e lo mettiamo a confronto con quest’anno, la differenza negli impianti realizzati è nella potenza dei pannelli utilizzati: l’anno scorso infatti usavamo moduli da 327 W l’uno (chiamati dalla SunPower E20), quest’anno siamo arrivati ad installare moduli con 360 W di potenza (chiamati dalla SunPower X22). Parliamo dunque di 33 W in più per modulo installato.

Nonostante sono stati realizzati moduli più potenti bisogna tenere in considerazione una cosa importante: le dimensioni sono rimaste invariate. Parliamo sempre di un modulo che ha come grandezze 1559 x 1046 mm, 1,6 mq di superficie occupata.

Vantaggi e confronti

Un impianto realizzato con X22

Questo porta ad un primo risultato: stessa superficie occupata ma maggior potenza installata.

il vantaggio principale ovviamente è per chi non ha a disposizione tanti mq predisposti per l’installazione. Facendo un confronto tra il vecchio E20 e il nuovo X22 vediamo che prima con 9 moduli realizzavamo impianti fotovoltaici da 2,94 kW, oggi con 8 moduli raggiungiamo una potenza di 2,88 kW, una differenza di solo 0,06 kW. Mentre usando lo stesso numero usando lo stesso numero di moduli, con i pannelli da 360 W (X22) raggiungiamo una potenza di 3,24 kW, una differenza in positivo di 0,3 kW

Il vantaggio cresce ancor di più se paragoniamo l’X22 con un modulo standard, solitamente della potenza di 300 W. Sarebbero 2,7 kW se si installano 9 pannelli. Vuol dire installare un impianto dalla potenza inferiore e addirittura occupare più spazio sul tetto con un modulo in più. e se si prova a raggiungere un valore simile ai 3,24 kW installati con 9 moduli X22 avremmo bisogno di 11 moduli, raggiungendo si una potenza di 3,3 kW, ma occupando più di 3 mq di superficie dedicata all’installazione

Meno spazio sul tetto, più potenza per batterie e PdC

Una batteria d’accumulo LG

Un altro vantaggio, sempre legato alla superficie occupata, è quello di raggiungere con meno moduli installati, rispetto a altre marche di pannelli, potenze maggiori che ci permettono di realizzare impianti forniti di batterie di accumulo, pompe di calore (PdC) o entrambe le soluzioni insieme. Con queste soluzioni possiamo pensare di abbattere notevolmente i consumi di energia elettrica (se installiamo una batteria di accumulo) e i consumi di gas (con l’installazione di una PdC).

Aspettando il 2019…

Sappiamo già che ci sono nuove novità e nuovi prodotti in arrivo, presto vedremo il nuovo modulo da 400 W, con dimensione leggermente più grandi di quelli presenti attualmente e disponibili, ma che andrà ad occupare la posizione di “modulo più potente sul mercato”. Non ci resta solo che aspettare e realizzare nuovi impianti insieme a voi!