Come scegliere il tuo installatore fotovoltaico

Come scegliere il tuo installatore fotovoltaico

Ti attira l’idea di un impianto fotovoltaico a casa, ma non sai come recuperare le info che ti servono? Ecco alcuni consigli preliminari.

Il fotovoltaico è una tecnologia ormai matura. I costi degli impianti sono diminuiti a un livello tale da permettere a tutte le famiglie di installarne uno a casa propria e diventare così produttori di energia. Produrre energia elettrica per il proprio fabbisogno domestico, significa sin da subito una notevole riduzione dei costi delle bollette.

 

Conoscere il prezzo senza perdere tempo con un venditore a casa

Con l’aiuto di internet oggi si può fare. Arriviamo subito al dunque: un impianto fotovoltaico (prezzi indicativi a gennaio 2015) costa nell’intervallo

da €1800 a €3000 ogni kW installato

Questo vale per l’Abruzzo e Centro-Italia in generale. Significa che un impianto tipico di 3 kW di potenza, adatto al fabbisogno di una famiglia tipica, potrebbe costare sui € 6.000,00, con iva a 10%.

Esistono vari servizi di recupero preventivi online, ma ricordati che il preventivo inviato senza un contatto telefonico da parte di un tecnico, o un sopralluogo preliminare, sarà sempre un preventivo standard che potrebbe non rispondere perfettamente alle tue esigenze. È comunque un importante primo passo per capirci qualcosa e i preventivi standard possono essere utili per reperire informazioni sulle aziende installatrici nella tua zona e renderti conto dei costi approssimativi.

Attenzione: I portali di preventivi sono intermediari e le aziende installatrici iscritte pagano una tariffa a nominativo fornito. Niente di male, però si tratta sempre di una spesa aggiuntiva che va poi ricaricata sul preventivo fornito al potenziale cliente.

Chiedi sempre 2-3 preventivi

E’ opportuno confrontare i prezzi di più fornitori. Ricordati soltanto che non si possono paragonare mele con pere. I materiali possono essere di qualità variabile, anche se il livello dei prezzi si sono allineati parecchio negli ultimi tempi. Solitamente riceverai la scheda tecnica delle prestazioni sia per i pannelli fotovoltaici che per l’inverter, insieme all’offerta economica. Per approfondire puoi fare una ricerca veloce sul marchio proposto in rete. Le garanzie dei produttori sulla produzione e contro i difetti di fabbrica sono pressoché identici per tutte le marche, conviene invece fare attenzione a scegliere una marca che vanta una lunga presenza sul mercato.

Attenzione:
• La garanzia sui difetti di fabbrica non serve se il produttore nel frattempo è fallito e non risulta più reperibile.
• Ora si trova anche chi vende impianti realizzati con pannelli fotovoltaici usati a prezzi più bassi di quanto citato qui sopra.

Assicurati che l’azienda è fisicamente presente sul territorio

Questo è un aspetto fondamentale, perché ti assicura l’assistenza post-vendita in tempi brevi e a costi contenuti, al fine di ottimizzare il rientro del tuo investimento. E’ molto importante, dunque, scegliere bene a chi affidare i propri risparmi. L’installatore è tenuto per legge di dare due anni di garanzia sull’installazione, ma in ogni caso, un cliente non va mai lasciato da solo.

Attenzione alle reti di francising

Quando ti arriva la telefonata da parte di un importante marchio nazionale, è facile dire subito di sí. Un marchio conosciuto dà fiducia, ma ricordati che spesso si tratta di una rete di francising composti da installatori anche fuori regione. Sfruttano il solo nome del marchio per loro pubblicità. Inoltre, la “macchina della pubblicità” costa, e questo comporta spesso prezzi più alti rispetto a un installatore locale indipendente.

Chiedi un sopralluogo

Usa i preventivi preliminari per scegliere gli installatori da chiamare per il sopralluogo. Anche qui sarebbe opportuno sentire il parere di due persone. Il sopralluogo è solitamente gratuito e senza impegno, e serve a te per ottenere un preventivo su misura adatto alle tue esigenze energetiche reali. Cosi sei sicuro di non spendere troppo per un impianto troppo grande, né troppo poco per un impianto che non produce a sufficienza. Visto che si tratta comunque di un investimento di una certa cifra, è importante che funzioni bene nel tempo, assicurando che la spesa rientra velocemente sotto forma di risparmio in bolletta.

Ci possono essere situazioni particolari di cui tener conto…

Per esempio:
• se ci sono problemi di ombreggiamento potrebbe essere opportuno aggiungere degli ottimizzatori sui singoli moduli;
• se ci sono problemi di spazio sul tetto potrebbe essere opportuno scegliere un modulo fotovoltaico ad alta efficienza.

Naturalmente queste opzioni comporteranno una spesa d’investimento iniziale maggiore che poi rientrerà sotto forma di maggiore risparmio. Se invece preferisci di installare una pompa di calore per risparmiare anche sulle spese di riscaldamento della casa, è opportuno che l’impianto fotovoltaico venga leggermente sovradimensionato per far fronte anche a questi consumi etc.etc.

Il tempo del sopralluogo è sempre ben speso: avrai una consulenza personalizzata gratuita e allo stesso tempo permetti all’azienda installatrice di fare il proprio lavoro come si deve.